Abigail DeVille |  New York, NY 1981

 

 

Abigail DeVille si focalizza sui luoghi e le persone marginalizzate. DeVille realizza installazioni immersive site-specific che richiamano l’attenzione su queste storie dimenticate. Spesso lavora con oggetti e materiali provenienti dalle zone circostanti lo spazio espositivo, e la sua estetica teatrale fa proprio il detto “la spazzatura di qualcuno è il tesoro di qualcun altro”. Sebbene gli oggetti raccolti siano essenziali per le sue installazioni, la priorità di DeVille sono le storie che le sue installazioni raccontano. Le radici della famiglia di DeVille a New York risalgono alle ultime due generazioni; il suo interesse verso la città e il suo lavoro su di essa è sia personale che politico. 

Abigail DeVille’s work focuses on maintaining her long-standing interest in marginalized people and places. DeVille creates site-specific immersive installations that bring attention to these forgotten stories. She often works with objects and materials sourced from the area surrounding the exhibition site, and her theatrical aesthetic embodies the phrase, “One person’s trash is another person’s treasure.” Though collected objects are essential to her installations, DeVille’s priority is the stories her works tell. DeVille’s family roots in New York go back at least two generations; her interest in the city, and her research about it, is both personal and political.

CV

 

© 2018 - Galleria Anna Marra Srl